Chloe Dykstra spiega perché ha scelto di non partecipare all'indagine di AMC su Chris Hardwick

chloe dykstra, chris hardwick, tweets, twitter, amc, indagine

È stato annunciato questa settimana che, a seguito di un'indagine di AMC, Chris Hardwick sarà reintegrato come conduttore di I morti parlanti. Ora Chloe Dykstra, che ha scritto il saggio su una relazione tossica e abusiva con un uomo che si crede fosse Hardwick (non l'ha mai nominato nel pezzo) che ha stimolato la sua rimozione in primo luogo, ha spiegato a Twitter perché ha scelto di non essere una parte di quell'indagine.



non capisco Rick e Morty

Sono stato irremovibile da quando ho presentato il mio saggio che non ho mai deciso di rovinare la carriera della persona di cui ho parlato, scrive. Avrei potuto fornire maggiori dettagli, ma ho scelto di non farlo. Ho detto quello che volevo dire sull'argomento e desidero andare avanti con la mia vita. Per questo motivo, ho scelto di non partecipare alle indagini contro la persona di cui ho parlato. Non credo nell'occhio per occhio, e quindi ho condiviso le mie prove solo con coloro che sentivo dovessero vederle.



Mentre Dykstra deve aver saputo che, anche non nominando Hardwick (cosa che continua a non fare ora), il suo saggio avrebbe avuto conseguenze negative per lui e la sua carriera, questo post è un ottimo promemoria che quando una vittima che accusa di abuso sceglie di venire avanti, lei o lui è autorizzato a farlo alle loro condizioni. Il suo saggio parlava di trovare una chiusura e far luce su questioni di abuso emotivo, oltre a rivendicare ciò che era diventato, nelle sue parole, una falsa narrativa […] creata per ferire me e la mia carriera. Ha detto che aveva la prova fisica degli abusi che ha descritto, ma solo come avvertimento che l'uomo in questione non cercasse di vendicarsi legalmente.

sebastian stan e mark hamill

Ci saranno molti troll che prenderanno la declinazione di Dykstra di partecipare alle indagini come prova che stava mentendo, poiché interpretano erroneamente anche il reintegro di Hardwick come prova della sua innocenza, ma questo non era un procedimento legale. Non ha nulla a che fare con il giusto processo. Si trattava di un'indagine interna condotta da una società privata, che cercava di decidere se le accuse contro Hardwick influissero o meno sul loro rapporto di lavoro, non se fossero vere o false. Ed è stata un'indagine sul destino della carriera di Hardwick, in cui Dykstra ha detto fin dall'inizio di non voler avere voce in capitolo.

Ma quegli stessi troll che si fidano dei risultati di un'indagine interna come prova dell'innocenza di un uomo sono probabilmente le stesse identiche persone che si indignano per l'esistenza di qualsiasi indagine che porta al licenziamento di un uomo . È una losca caccia alle streghe, dicono, altrimenti perché la compagnia non dovrebbe rendere pubblico ogni dettaglio? Immagino che il diagramma di Venn di questi due gruppi sia un cerchio perfetto. Non si tratta del processo per loro; si tratta di ottenere un risultato specifico.



Sono sicuro che coloro che erano già convinti che Dykstra stesse mentendo non hanno problemi con il fatto che lo studio legale assunto da AMC ha una lunga storia di rappresentare la famiglia Hearst scandalosamente ricca, con la quale Hardwick si è sposato quando ha sposato sua moglie, Lydia Hearst, ma qual è un grave conflitto di interessi che ha pesato contro le opinioni predeterminate di fan rabbiosi?

Il trattamento di Dykstra da quando è uscita con la sua storia è stato ripugnante. Hardwick Stans non aveva bisogno di un'indagine per credere che stesse mentendo (e per dirglielo online), e nessun risultato di quell'indagine avrebbe cambiato idea, ma anche quelli che non le credono ancora potrebbero, in un mondo perfetto , trattala con decenza. Invece, TMZ ha pubblicato testi tagliati e filati da lei a Hardwick, nel tentativo di farla sembrare pazza e disperata. (Che Dykstra menziona in questo post su Twitter come risposta a tutti coloro che chiedono perché non l'ha mai contattato personalmente prima di pubblicare il suo saggio.)

Rin tin tin film 2011

La moglie di Hardwick, Lydia Hearst, ha attaccato Dykstra e i suoi sostenitori online, fino a far vergognare pubblicamente un'ex dipendente nerdista per le sue lotte private con la sobrietà. (Ovviamente, non mi sto collegando a quello, ma è un comportamento mostruoso.)

Credo in Dykstra quando dice che non stava cercando di avere un effetto sulla carriera del suo ex ragazzo. Ha avuto l'opportunità di valutare la scelta di una rete di continuare ad assumerlo e ha rifiutato. Molti sceglieranno di credere che ciò sia dovuto al fatto che non aveva prove a sostegno delle sue affermazioni, ma dopo essersi sottoposta a una valanga di abusi tossici nell'ultimo mese, scelgo di crederle quando dice che non è interessata.

Con il circo che si sposta fuori città, scrive su Twitter, ho intenzione di concentrarmi sull'argomento su cui inizialmente volevo far luce: l'abuso emotivo. Ho intenzione di continuare questa conversazione e intendo lavorare con istituzioni come RAINN e altri gruppi di supporto per i sopravvissuti.

(immagine: Frazer Harrison/Getty Images)